IL VALORE AGGIUNTO “IL rispetto Ambientale”

                                                 Gimigliano Lì 30/05/2011

 

                                                     Al Presidente                                                      Della Provincia di Catanzaro

                                                     Sig.ra Wanda Ferro

 

                                       e, p, c   All’Autorità                                                                                                  di  Bacino                                                                                                     Regionale della Calabria

                                                   Al  Sig.Sindaco   

                                                  del Comune  di

                                                  Gimigliano

 

 

         IL VALORE AGGIUNTO  “IL   RISPETTO   AMBIENTALE”

                                         U  CORACE   SI  RIVOTA

Sig. Presidente della Provincia di Catanzaro, poniamo alla vostra attenzione quanto sta avvenendo sul nostro territorio.

Come Movimento D’opinione siamo indignati nel costatare la totale indifferenza degli organi preposti a salvaguardare il nostro territorio, venendo meno, di fatto, a quelle che sono le più elementari regole di buon senso.

Le Ferrovie della Calabria “ ENTE PUBBLICO” in zona Madonna di Porto hanno eseguito dei lavori di contenimento degli argini del fiume Corace.

Secondo chi ha progettato e diretto l’esecuzione degli stessi, dovrebbero assolvere il compito di contenimento del costone su cui passa la linea ferrata.

Si resta sbalorditi da come “ UN ENTE PUBBLICO “ in barba a tutti i regolamenti vigenti, sia di sicurezza che di rispetto del territorio, possa effettuare lavori sul corso di un fiume stravolgendone, di fatto, il proprio aspetto originario.

Si badi bene, entrare nel letto del fiume, con delle grandi ruspe e martelli demolitori si dovrebbero quanto meno avere i Permessi  Dell’Autorità di Bacino.

Visto che, non sono mezzi che servono a farsi una passeggiata ma chiaramente a movimentare grandi masse di materiali per il momento ci chiediamo chi ha dato tale permesso e con che finalità.

E possibile che nella totale indifferenza si possano demolire le rocce affioranti dal letto del fiume per utilizzarne il ricavato come materiale d’apporto poggiando il tutto in maniera maldestra sul costone dove era già esistente un muraglione in cemento armato.

Si è tenuto in considerazione che alla prima piena del fiume quanto fatto andrà distrutto?

Si è tenuto in considerazione che quanto volutamente è stato distrutto a livello ambientale potrà procurare seri danni al territorio.

Lei sig. Presidente che è così attenta alle problematiche che come ben sa attanagliano il nostro territorio non può restare immobile a quanto le è stato portato a conoscenza.

La natura ci ha condannato a subire le conseguenze degli eventi, ma noi dobbiamo lottare per evitare che si continui a  demolire quanto di bello essa ci ha donato.

La invitiamo, nella sua veste di Presidente della Provincia di Catanzaro, a verificare di persona quanto da noi asserito, sperando che possa essere l’inizio di un risveglio da un grande letargo.

 

                                                                 CORACE SI RIVOTA          

                                                          VALENTINO       FRAGIACOMO                                     

                                                                                                                                                   

IL VALORE AGGIUNTO “IL rispetto Ambientale”ultima modifica: 2013-12-01T19:22:44+01:00da vales04

Lascia un commento